Translator

Italiano flagInglese flagFrancese flagTedesco flag
Giapponese flagRusso flagSpagnolo flagTurco flag

Siti Partners


Sito Sponsor

Pirati di Xandria

Angels in Action


Meets Johnny


Dark Shadows London Première
Cannes 2011
The Tourist Premeière Roma
Riprese di The Tourist
Festival di Venezia 2007

Tim Burton

10 Ottobre 2012: Cristina membro del nostro fans club, intervista Tim Burton al London Film Festival!
GUARDA IL VIDEO DELL'INTERVISTA A TIM BURTON | Ours Christina INTERVIEW TIM BURTON

Depp Heaven interview Tim Burtont
aprile: 2014
L M M G V S D
« set    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930  

hunter thompson

ITA | Cineaste magazine/Spring 2012 – Intervista di Johnny Depp | Johnny Depp on his characters… and more!

Una  bellissima intervista è stata pubblica sul magazine Cineaste nella primavera 2012. Eccola tradotta per voi !

Clicca qui|Click here

Steadman elogia Johnny Depp | Steadman talks adout Johnny Depp

Johnny Depp “è una delle persone con cui è più facile parlare che si possa immaginare” dice il disegnatore Britannico. Ralph Steadman, il soggetto di “For no good reason” ha elogiato la star di Hollywood, che appare nel suo film. Parlando prima della proiezione del film al BFI London Film Festival, Steadman ha ricordato il tempo trascorso con Depp e lo scrittore Hunter S. Thompson nella casa di quest’ultimo a Colorado.

“E ‘un ottimo compagno di lavoro, l’ho conosciuto negli anni Novanta  alla fattoria di Hunter S. Thompson in Colorado  Questo era prima di suicidarsi, naturalmente. Depp aveva l’abitudine di andare a trovare Hunter quando ci andavo anche io, ma io andavo perchè stavamo lavorando insieme ad un giornalismo gonzo”

Steadman ha lavorato con Thompson nel famoso Paura e Delirio a Las Vegas, mentre Depp ha recitato in The Rum Diary lo scorso anno, il quale è basato su uno dei migliori romanzi di Thompson. Steadman non riusciva a ricordare tutti gli argomenti di conversazione dei tre uomini quando si sono incontrati, ma un argomento certo è grande personalità Depp.

“Depp è uno delle più facili persone con cui parlare che si possa immaginare. Lui è così dolce e così bello e così alla mano,invece Hunter è stato sempre così burbero.”

“For no good reason” è stato frutto di 15 anni di lavoro, e il regista Charlie Paul ha parlato della sua gioia di ottenere Depp a bordo. “In un primo momento era piuttosto scoraggiante, ma Johnny è un uomo incantevole e un grande fan di Ralph e lui è così rilassato a casa di Ralph che era molto facile e molto naturale fare tutto” ha detto.

“For no good reason” sarà rilasciato l’anno prossimo in UK.

Johnny Depp is “one of the easiest people to talk to you could ever imagine”, according to the British cartoonist at the centre of a new documentary. Ralph Steadman, the subject of For No Good Reason, heaped praise on the Hollywood star, who appears in the film about his work. Speaking before the film’s screening at the BFI London Film Festival, Steadman reminisced about time he spent with Depp and writer Hunter S. Thompson at the latter’s home in Colorado.

“He’s a lovely fellow. I met him in the Nineties. He was at Hunter S. Thompson’s farm in Colorado – this was before he committed suicide of course. Depp used to turn up to see Hunter as I turned up, but I would turn up to see Hunter because we were working together doing gonzo journalism,” he said.

Steadman worked with Thompson most famously on Fear and Loathing in Las Vegas, while Depp acted in The Rum Diary last year which was based on one of Thompson’s best known novels of the same name. Steadman couldn’t quite remember all the topics of conversation the three men covered when they met up, but one thing he was certain of was Depp’s great personality.

“How easy to talk to I found Johnny Depp, one of the easiest people to talk to you could ever imagine. He’s so sweet and just so nice and easy going, and Hunter was always so gruff.” For No Good Reason has been 15 years in the making, and director Charlie Paul spoke of his delight at getting Depp on board. “At first it was quite daunting but Johnny is such a lovely man and such a great fan of Ralph’s and he’s so relaxed over at Ralph’s house that it was very easy and very natural,” he said.

For No Good Reason is released in the UK next year.

fonte | commenta sul forum

 

Marilyn Manson: assenzio, musica e Johnny Depp /Marilyn Manson Talks Absinthe, Johnny Depp Bromance, ‘Born Villain’

Marilyn Manson e in una nuova intervista per ‘Born Villain’ parla intimamente circa il processo creativo per il suo nuovo disco, il suo amore per assenzio, e la sua amicizia con Johnny Depp.

L’intervista prende  il via discutendo l’origine del nome dell’album.

“Ho chiamato ‘Born Villain’[Nato Peccatore] l’album, perché provengo da una scuola di educazione cristiana in cui  insegnano che sei nato un peccatore”, spiega Manson.

Manson ha anche parlato di avere il suo marchio di assenzio ora “, soprattutto perché ne beveva così tanto che gli hanno proposto di  fare una propria etichetta.” Tuttavia, secondo Manson non beve quasi mai il proprio marchio. “Stranamente non bevo molto il mio perché è troppo forte”, ammette Manson. “Questa è una buona pubblicità – anche Marilyn Manson non bevete il suo assenzio proprio perché è troppo forte!”

Manson ricorda di aver fatto scorta di assenzio con Johnny Depp mentre si preparavano per la fine del mondo nel  2000:

“Johnny Depp e io,  pensavamo che il mondo stesse per finire, così siamo andati nel sud della Francia e abbiamo comprato tutte le casse  di assenzio che avevano a Praga. “ha continuato,” E ‘stato proprio il culmine della nostra amicizia, del nostro amore fraterno l’un per l’altro. Non ne beve più di tanto in questo momento perché si sta concentrando su altre cose. Devo dire che mi presentò a Hunter S. Thompson, e Hunter S. Thompson disse che io era l’unica persona che aveva paura che potesse portarlo giù. “

E in quello che potrebbe essere la cosa più vicina ad un annuncio di servizio pubblico che il mondo potrà mai ottenere da Marilyn Manson, ha consigliato gli spettatori, “Quello che ho imparato, ecco il mio consiglio nel corso dei secoli : bere e drogarsi quando si è  di buon umore, non quando sei di cattivo umore. “

Ecco il video dell’intervista:

There’s never a dull moment in the world of Marilyn Manson and in a new interview the ‘Born Villain’ talks intimately about the creative process for his new disc, his love of absinthe, and his ‘bromance’ with Johnny Depp.

As Manson prepares to embark on the co-headlining ‘Twins of Evil’ tour with Rob Zombie in September, he settled in with Vice’s music channel Noisey for a video interview to talk about his latest disc. He kicked it off by discussing the origin of the album’s name. “I called the record ‘Born Villain’ because coming from a Christian school upbringing you’re taught that you’re born a sinner,” explains Manson. “So you’re a kid, I don’t know really what the sin is unless you’re just covered in blood and you also made your mothers lady parts not the same, potentially, maybe that’s a sin.”

Manson also talked about having his own brand of absinthe now, “mostly because he was drinking so much of it they said why don’t you just make your own label.” However, according to Manson he barely ever drinks his own brand. “Strangely I don’t drink mine too much because it’s too strong,” admits Manson. “That’s a good advertisement – even Marilyn Manson doesn’t drink his own absinthe because it’s too strong.”

Manson reminisced about stocking up on absinthe with Johnny Depp as they prepared for the end of the world in the interview, saying, “Johnny Depp and I, on Y2K when I went there because I thought the world was going to come to an end, just in case, I went to the south of France and we bought every case of absinthe they had in Prague.” He continued, “It was just the burgeoning of our bromance, of our brotherly love for each other. He doesn’t drink that much right now because he’s focusing on other things. I will say that he introduced me to Hunter S. Thompson, and Hunter S. Thompson said he was the only person he was afraid of that could take him down.”

And in what may be the closest thing to a public service announcement that the world will ever get from Marilyn Manson, he advised viewers, “What I’ve learned, here’s my advice over the ages – drink and do drugs when you’re in a good mood, not when you’re in a bad mood.”

 

Fonte | Commenta sul forum

Photo – Johnny Depp in Havana

Una nuova bellissima foto di  Johnny all’ Havana. Risale  al 1999 ed era in compagnia del suo  amico Hunter Thompson. In mano ha un biglietto con scritto ”Yes, I am Johnny Depp”.

Clicca sull’immagine sotto per ingrandirla:

Commenta sul forum.

The Rum Diary: Cronache di una Passione – Video Interviste a Johnny & cast

Due video, sottotitolati in italiano, dell’interviste al cast  del film ”The Rum Diary, Cronache di una passione” da oggi nei cinema!

Commenta sul forum.

Johnny Depp a ‘Gente’ : La crisi con Vanessa? Sono affari miei

In un’intervista a ‘Gente’, il settimanale Hearst magazine Italia diretto da Monica Mosca, nel numero in edicola da lunedi’, Johnny Depp confessa di non aver avuto sempre buoni rapporti con le donne, e rivela che il suo pubblico preferito e’ quello dei bambini.

“In passato ho fatto esperienze di ogni tipo, ma sono cambiato da quando sono padre”.

Johnny Depp non si nasconde e svela alcuni retroscena della sua vita:

 ”Da ragazzo ero molto insicuro e ho fatto diversi errori – racconta al settimanale -. Mi fido delle donne, ma non ho mai capito il fatto del sex symbol”.
Seppur migliaia di donne farebbero di tutto per passare una serata in sua compagnia, il Pirata dei Caraibi più famoso al mondo preferisce essere definito un ‘grande bambino’.

“Mi piace avere i bimbi come pubblico, non sono condizionati da aspettative intellettuali – rivela Johnny -. Ho imparato dai miei figli che è giusto accettare quello che si vede senza porsi troppe domande. Mi fido di loro molto più che degli adulti perché sono puri e onesti. Invece io racconto bugie per vivere – ha aggiunto -. Recitare è questo. Quindi mi aspetto che un giorno i miei figli vengano da me e mi accusino di avere mentito loro per tutta la vita. Questa angoscia mi pietrifica”.
Depp sbarcherà a breve nelle sale italiane con “The Rum Diary-Cronache di una passione“, film diretto da Bruce Robinson e tratto dal romanzo di Hunter S. Thompson. L’attore 48enne conosceva personalmente lo scrittore statunitense, scomparso nel febbraio 2005.

“L’ammiro e mi identifico con la sua vena sognatrice e idealista, di vero gentleman, spesso incompreso – continua Depp -. E aveva una grande cultura, che invece io non sento di avere”.
Infine una battuta sulla sua vita privata e sul suo rapporto con Vanessa Paradis, per molti siti di gossip in piena crisi.

“Anche se ci fossero dei problemi – taglia corto l’attore hollywoodiano – sono affari miei”.

Johnny e Vanessa vivono insieme dal 1998 e dalla loro relazione sono nati Lily-Rose Melody, nel 1999, e John ‘Jack’ Christopher, nel 2002.

Fonte | Commenta sul forum.

The Rum Diary: Cronache di una passione – Nuove clip italiane

Due nuove clip italiane del film, in uscita nei cinema il 24 Aprile.

Paul e Chenault fanno una ‘piccola’ scommessa…

Il questo video appare il personaggio di Aaron E. Eckhart, uomo d’affari che vuole trasformare l’isola nel regno del capitalismo:

Fonte | Commenta sul forum.