Translator

Italiano flagInglese flagFrancese flagTedesco flag
Giapponese flagRusso flagSpagnolo flagTurco flag

Siti Partners


Sito Sponsor

Pirati di Xandria

Angels in Action


Meets Johnny


Dark Shadows London Première
Cannes 2011
The Tourist Premeière Roma
Riprese di The Tourist
Festival di Venezia 2007

Tim Burton

10 Ottobre 2012: Cristina membro del nostro fans club, intervista Tim Burton al London Film Festival!
GUARDA IL VIDEO DELL'INTERVISTA A TIM BURTON | Ours Christina INTERVIEW TIM BURTON

Depp Heaven interview Tim Burtont
aprile: 2014
L M M G V S D
« set    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930  

For No Good Reason

For No Good Reason al Biografilm festival vince il premio Richard Leacock Award

Schermata-2013-06-08-alle-17.58.17Ad aggiudicarsi il premio Richard Leacock Award | Biografilm Festival 2013 come migliore opera prima è il documentario di Charlie Paul For No Good Reason, risultato di lunghi anni di lavoro. Entusiasta, la produttrice Lucy Paul ha spiegato: «È il primo festival che accoglie il nostro film e siamo felici della reazione che ha suscitato. Il documentario è cresciuto insieme ai nostri figli, e speriamo che possa essere d’ispirazione per chi lo ha visto».

I nostri complimenti vanno a tutto al cast del documentario!

 

 

Fonte

For No Good Reason: Charlie Paul porta paura e delirio a Bologna

For No Good Reason: Charlie Paul porta paura e delirio a BolognaHo imparato a disegnare perché volevo provare a cambiare il mondo“. Con queste semplici parole l’artista Ralph Steadman ha riassunto il senso di un tocco personale considerato, ancor oggi, tra i più innovativi e rivoluzionari del panorama britannico ed non solo. Così, attraverso il documentario For No Good Reason, già presentato al London Film Festival, il regista inglese Charlie Paul ricostruisce un percorso lungo più di trent’anni per riportare sullo schermo lo spirito anarchico e completamente libero che ha caratterizzato gli anni più intensi vissuti da Steadman come artista e come uomo. Conosciuto soprattutto per le caricature a sfondo politico apparse su magazine come Rolling Stone, The New York Times e Daily Telegraph, il vignettista inglese ha condiviso gran parte della sua carriera con il giornalista americano Hunter S. Thompson. In modo particolare la loro collaborazione ha portato alla realizzazione e al successo del romanzo Paura e disgusto a Las Vegas, da cui nel  1998 il regista Terry Gilliam ha realizzato il film Paura e Delirio a Las Vegas con Johnny Depp e Benicio Del Toro.

Ecco l’intervista fatta al regista al Biografilm Festival di Bologna:

For No Good Reason ricostruisce con particolare attenzione il processo creativo di un artista. Quanto tempo ha richiesto un progetto così meticoloso?
Charlie Paul: La realizzazione del documentario ha richiesto un lungo lavoro durato ben quindici anni. Durante questo periodo ho progettato l’intera struttura con Steadman, introducendomi ogni singolo giorno nel suo studio e posizionando una telecamera sopra il tavolo da lavoro. In questo modo volevo catturare il processo creativo in ogni singola fase, dalla macchia di colore che sembra gettare casualmente sul foglio fino alla scoperta delle forme e dei significati che nasconde. Insomma, è stata un’esperienza incredibile.

A fare simbolicamente da guida nel mondo di Steadman è l’attore Johnny Depp. Come è stato coinvolto nel progetto?
Charlie Paul: In modo del tutto naturale. In primo luogo perché è un grande fan del lavoro di Steadman, conosciuto personalmente grazie a Terry Gilliam. Inoltre non dimentichiamo anche il legame con il film Paura e Delirio a Las Vegas, tratto dal romanzo di Thompson che Steadman ha illustrato. Non possiamo negare, inoltre, che avere il volto di Johnny, così riconoscibile dal pubblico, aiuta a dirigere l’attenzione anche sul tema centrale del documentario, ossia il lavoro e lo spirito creativo di un’artista.

Nel documentario viene dedicato largo spazio al rapporto personale e lavorativo di Thompson/Steadman. Che tipo di relazione esisteva tra i due?
Charlie Paul: Erano dei rivali, senza ombra di dubbio. In modo particolare Hunter guardava Ralph con una sorta di sospetto. Nel profondo era consapevole che gran parte del successo ottenuto dal suo romanzo si doveva ai disegni innovativi e rivoluzionari del compagno di lavoro. Allo stesso tempo, però, nonostante le loro differenze caratteriali, i due erano molto legati. Dei fratelli che, nonostante la natura tranquilla e non competitiva di Ralph, si sono sfidati tutta la vita. Quando Hunter ha deciso di togliersi la vita, per Ralph è stato un grande colpo. Ad esempio, abbiamo una lunga sezione in cui parla di questo con grande tristezza. Da parte mia, però, sono stato molto attento a non indulgere troppo in queste atmosfere.

934606_383554361763773_1968274274_nSeguire costantemente lo spunto creativo di un artista non è cosa facile. Come avete organizzato le riprese?
Charlie Paul: Effettivamente non è stato semplice. Abbiamo avuto dei momenti interessanti ed altri che abbiamo dovuto buttare completamente. In questo senso il film si è mosso più o meno con lo stesso andamento tenuto dal lavoro di Steadman. Funziona tutto più o meno così; ogni giorno lui va nel suo studio e si mette davanti ad un foglio. A quel punto getta  una chiazza di colore aspettando che qualche cosa si manifesti, oppure no. La vera avventura è che non sai mai dove andrà a finire questo processo. E questa è stata una delle caratteristiche che ho amato di più. La mia intenzione era proprio di mostrare al pubblico quanto Imprevedibile fosse la vita di un artista.

Nel suo documentario un elemento importante è la musica che accompagna la produzione di Steadman nel corso degli anni. Come avete lavorato su questo elemento?
Charlie Paul: La tentazione era di usare la musica originale di ogni decennio raccontato. Alla fine, però, ho deciso di reinventare il tutto mettendo, ad esempio, della tecno nella parte dedicata a Leonardo. Nella sua continua ricerca espressiva Steadman cerca di mediare qualsiasi forma d’arte ed io ho cercato di fare la stessa cosa con il materiale musicale. Spero che anche in questo modo il film esprima la sua follia creativa.

   Nella realizzazione del documentario si è sentito sempre libero di esprimere la sua visione?
Charlie Paul: Assolutamente. Steadman non è minimamente interessato alla sua personalità, ne all’importanza che potrebbe avere un documentario su di lui. In realtà si è molto divertito durante tutto il processo creativo, disegnando per noi e raccontando parte delle sue avventure. L’elemento più incredibile di quest’uomo è ancora l’entusiasmo che ha nei confronti della sua arte e l’esigenza di esprimerla ogni singolo giorno, senza alcuna interruzione e con il cuore. Da questo si comprende come ció che fa sia profondamente parte di se.

Quale futuro avrà For No Good Reason?
Charlie Paul: In realtà non lo sappiamo ancora. In autunno il film verrà visto anche a Los Angeles e a quel punto staremo ad aspettare. Si sa che quando gli americani prendono in mano un progetto può succedere sempre di tutto.

Fonte

For No Good Reason al Biografilm Festival il 10 Giugno prossimo

Immagine2Ralph Steadman raggiungerà il nostro paese per presentare al Biografilm Festival di Bologna il documentario che racconta la sua arte “For No Good Reason” in cui c’è anche il nostro Johnny Depp.
L’artista sarà presente il 10 giugno per la premiere per il concorso internazionale insieme al regista Charlie Paul

Fonte

For No Good Reason al Biografilm Festival

Poco tempo fa sul profilo twitter di Ralph Steadman venne annunciato che anche in Italia avremo visto For No Good reason, documentario che parla della vita dell’artista, in cui ha preso parte anche Johnny Depp. Ora attraverso uno dei suoi disegni scopriamo a quale festival parteciperà. Infatti il documentario sarà mostrato al Biografilm Festival di Bologna il prossimo 17 luglio il documentario è in concorso come potete vedere sul sito ufficiale del Biografilm Festival.

 

942477_609198835759253_568274793_nFor No Good Reason di Charlie Paul
Anteprima internazionale
 (UK/USA, 2012, 89’)

 

Quindici anni. Tanto ci è voluto per comprendere e raccontare in questo film la mente geniale e la vita spericolata di Ralph Steadman, illustratore e caricaturista inglese, uno degli artisti più radicali e innovatori degli ultimi cinquant’anni. Ci è concesso il privilegio di assistere al processo completo di realizzazione di un’opera, a partire dalla tela bianca fino ad arrivare al dipinto finito. E dalla voce del protagonista ascoltiamo gli aneddoti di una biografia rivoluzionaria, che comprende collaborazioni artistiche passate alla storia: da quella con Hunter S. Thompson (il cui bestseller Paura e delirio a Las Vegas non sarebbe certo stato lo stesso senza le illustrazioni di Steadman) al più di recente sodalizio con Johnny Depp, che compare in questo film nell’eccezionale veste di intervistatore.

 

 

 

 

Qui il Trailer:

“For No Good Reason” uscirà in America e nel Regno Unito in autunno | “For No Good Reason” will be released in the US and in the UK this autumn

64250_562100977135706_2142784017_nFor No Good Reason è un famoso documentario che narra la vita artistica passata e presente di Ralph Steadman e la sua amicizia con Hunter Thompson. Nel documentario è presente anche Johnny Depp, fisicamente e come voce narrante di Hunter. Da un Twitter della pagina ufficiale di For No Good reason, apprendiamo che questo documentario uscirà negli USA e nel regno Unito in autunno.

 

 

“For No Good Reason” will be released in the US and in the UK this autumn

Immagine4

For No Good Reason forse potremmo vederlo anche in Italia | For no Good Reason distributed in Italy?

Immagine1Dalla pagina Twitter di For no Good Reason, documentario sulla vita di Ralph Steadman artista grande amico di Johnny, si apprende che forse il documentario sarà distribuito anche in Italia. Uno dei suoi Twitter riporta “Aspettando l’Italia” Speriamo bene! Il documentario è già stato distribuito in Inghilterra e negli Usa dalla Sony Pictures. Non ci resta che attendere e sperare di poterlo vedere anche qui nel nostro bel paese.

For no good reason perhaps will also be distributed in Italy, so it would seem from the twitter of the documentary

 

Immagine2

 

 

For No Good Reason esce in America del nord | Sony Pictures Classic acquires No. American rights to “For No Good Reason”

Immagine2

  • NEW YORK (30 gennaio 2013) – Sony Pictures Classics ha annunciato oggi di aver acquisito tutti i diritti nordamericani per il debutto alla regia di Charlie Paul, “For No Good reason” . Le vendite all’estero sono affidate a Independent Film Sales. Charlie Paul, che è stato un regista di pubblicità per anni ed è un ex artista egli stesso, ha trascorso 10 anni per fare “For No Good Reason”. Prodotto da Itch Film co-fondatore Paul Lucy,Prodotto da Itch Film co-fondatore Paul Lucy , L’ intimo documentario si concentra su Ralph Steadman e sull’affascinante processo di lavoro d’osservazione di Johnny Depp nel suo studio casalingo .

    • Ralph Steadman viene frequentemente celebrato per le sue illustrazioni brillanti che accompagnano gli scritti di Hunter S. Thompson , e le loro collaborazioni definiscono la Gonzo school of journalism che è emerso a raccogliere i resti dello stabilimento americano durante le epoche turbolente del Vietnam e Nixon . Tra i suoi numerosi successi , Steadman ha un elaborato lavoro politico e satirico informato da una profonda coscienza sociale , classici Alice nel paese delle meraviglie e La fattoria degli animali , incisioni stampate su autori da Shakespeare a Burroughs , ed i libri pubblicati sulla vita di Sigmund Freud , Leonardo da Vinci e Dio . Per nessuna buona ragione Steadman si presenta come un’artista guidato da un vorace istinto creativo.

      Il film presenta anche una colonna sonora fenomenale e inventiva con collaborazioni di Slash , All American Rejects , Jason Mraz , Lynval Golding , Ed Harcourt , James Blake , Crystal Castles e altro ancora. Nominato ai Grammy e due volte vincitore dell’Ivor Novello , Sacha Skarbek è il direttore musicale .”Lavorare con Ralph Steadman usando la sua arte come la tavolozza di costruzione di questo film, ha creato per me la tela perfetta per fare qualcosa di personale , profondo e molto bello”, dice il direttore Charlie Paul .” Ralph Steadman è uno degli artisti più profondi e innovativi della nostra generazione . Abbiamo sempre ammirato il suo lavoro e in questo bellissimo film , “, afferma la Sony Pictures Classics .

Sony Pictures Classics Acquires ‘For No Good Reason’
By MIKE FLEMING JR | Wednesday January 30, 2013 @ 10:47am EST
Mike Fleming
NEW YORK (January 30, 2013) – Sony Pictures Classics announced today that they have acquired all North American rights to Charlie Paul’s directorial debut, FOR NO GOOD REASON from Itch Film. Foreign sales are being handled by Independent Film Sales. Charlie Paul, who has been a director in advertising for years and is a former artist himself, spent 10 years making FOR NO GOOD REASON. Produced by Itch Film’s co-founder Lucy Paul, the intimate documentary portrait focuses on Ralph Steadman and features Johnny Depp observing Steadman’s fascinating working process at his home studio.
Ralph Steadman is most frequently celebrated for his brilliant illustrations accompanying the writings of Hunter S Thompson, and their collaborations defined the Gonzo school of journalism that emerged to pick at the scabs of the American establishment during the turbulent eras of Vietnam and Nixon. Among his many achievements, Steadman has drawn political and satirical work informed by a deep social conscience, illustrated classics such as Alice in Wonderland and Animal Farm, printed etchings on writers from Shakespeare to Burroughs, and published books on the lives of Sigmund Freud, Leonardo da Vinci and God. FOR NO GOOD REASON presents Steadman as a driven artist with a voracious creative instinct.
The film also features a phenomenal and inventive soundtrack with collaborations from Slash, All American Rejects, Jason Mraz, Lynval Golding, Ed Harcourt, James Blake, Crystal Castles and more. Grammy nominated and two time Ivor Novello winner, Sacha Skarbek is the music director.
“Working with Ralph Steadman and using his art as the palette to construct this film, created the perfect canvass for me to make something personal, profound and very beautiful,” says Director Charlie Paul.
“Ralph Steadman is one of the most profound and innovative artists of our generation. We have always admired his work and in this wonderful film, Charlie Paul opens Steadman’s studio and unique creative process to both his admirers and new fans in the process,” states Sony Pictures Classics.

Fonte | Source