Translator

Italiano flagInglese flagFrancese flagTedesco flag
Giapponese flagRusso flagSpagnolo flagTurco flag

Siti Partners


Sito Sponsor

Pirati di Xandria

Angels in Action


Meets Johnny


Dark Shadows London Première
Cannes 2011
The Tourist Premeière Roma
Riprese di The Tourist
Festival di Venezia 2007

Tim Burton

10 Ottobre 2012: Cristina membro del nostro fans club, intervista Tim Burton al London Film Festival!
GUARDA IL VIDEO DELL'INTERVISTA A TIM BURTON | Ours Christina INTERVIEW TIM BURTON

Depp Heaven interview Tim Burtont
aprile: 2014
L M M G V S D
« set    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930  

Pirati dei caraibi 1

Titolo: Pirati dei Caraibi: la Maledizione della Prima Luna (Pirates of the Caribbean: The Curse of the Black Pearl)
Cast: Johnny Depp; Geoffrey Rush; Orlando Bloom; Keira Knightley
Regia: Gore Verbinski
Sceneggiatura: Ted Elliott, Terry Rossio
Durata: 133 min.
Data di uscita: 2003
Genere: avventura, fantastico, commedia
Distribuito da: USA
Trama: La piccola Elizabeth Swann, sulla nave che la porta insieme al padre, il Governatore Weatherby Swann, a Port Royal, scorge il relitto di una nave appena affondata. Sopravvissuto al naufragio, un ragazzino, Will Turner viene portato a bordo; Elizabeth si accorge che al collo ha un medaglione d’oro con inciso un teschio. D’impulso, la bambina glielo sottrae e lo nasconde perché può essere la prova dell’appartenenza di Will alla pirateria. Nel frattempo, gli inglesi vedono allontanarsi una nave dalle vele nere.
Elizabeth vive col padre, mentre Will ha trovato impiego presso il fabbro della città. Il padre della donna la vorrebbe in sposa al Commodoro Norrington. Il giorno dell’investitura ufficiale di Norrington, questi si dichiara a Elizabeth la quale, però, cade dagli spalti del forte finendo in mare, svenuta a causa del corsetto troppo stretto che la stringe. Riesce a salvarla uno strampalato personaggio appena arrivato in città, il pirata Jack Sparrow, che inseguito dalle guardie riesce a fuggire facendosi scudo di Elizabeth. Jack trova riparo nella bottega del fabbro, dove si scontra con Will finendo catturato e imprigionato.La sera stessa l’equipaggio della Perla Nera, comandata da Capitan Barbossa, saccheggia il villaggio, rapendo Elizabeth che possedeva ancora il medaglione d’oro.
La ragazza allora invoca il diritto al “parlè”, chiedendo di parlamentare con Barbossa in ossequio al Codice dei Pirati. Condotta a bordo della Perla Nera, Elizabeth si finge una serva e chiede ai pirati di lasciare la città in cambio del medaglione. Il capitano le chiede il suo nome e lei dichiara di chiamarsi Elizabeth Turner. A quel punto Barbossa decide di abbandonare il saccheggio di Port Royal portandosi però dietro anche la ragazza. Will, dopo aver invano tentato di unirsi a Norrington convince Sparrow ad aiutarlo dopo aver liberato dalla prigione. A bordo dell’Interceptor, veleggiano alla volta di Tortuga. Sparrow, ex capitano della Perla Nera, vuole riprendersi la sua nave perduta a causa di un ammutinamento e vendicarsi di Barbossa, che lo aveva abbandonato su un’isola deserta. Tra i marinai della ciurma ribelle, anche Bill Sputafuoco Turner, il padre di Will: il ragazzo, che si chiede il perché Sparrow abbia deciso di associarsi a lui solo quando ha saputo il suo nome, rifiuta però l’idea che il padre possa esser stato un pirata.Nel frattempo, Elizabeth scopre che la ciurma della Perla Nera e il suo capitano sono condannati a non sentire più emozioni e sensazioni, a patire fame e sete eterna: solo se li si vede attraverso i raggi della Luna rivelano il loro aspetto di cadaveri viventi. Barbossa le confida che la maledizione è caduta su di loro dopo che si erano impossessati degli 882 pezzi d’oro del “tesoro azteco” appartenente a Hernán Cortés sull’Isla de Muerta, e che la maledizione sarà tolta loro solo dopo che tutti i pezzi saranno restituiti al forziere e bagnati del sangue di coloro che li avevano rubati. Nel corso degli anni, era stato recuperato tutto l’oro maledetto, tranne l’ultimo pezzo, quello di Turner, il quale, prima che si capisse il potere della maledizione, era stato ucciso da Barbossa per essersi opposto all’ammutinamento. Consideratisi perduti per lungo tempo, i pirati ora tornano a sperare: hanno completato la ricerca e potranno bagnare il tesoro anche con il sangue di quella che loro credono l’erede di Turner, Elizabeth. A Tortuga, Jack e Will contattano Mastro Gibbs, diventato pirata dopo aver abbandonato il servizio nella Compagnie delle Indie Orientali. Jack dopo aver scoperto l’identità di Will decide di partire verso l’Isla de Muerta, dove è custodito il forziere maledetto. Arrivati lì si dirigono verso la grotta che nasconde il tesoro. Qui, si sta celebrando il rito che servirà a spezzare la maledizione. Ma non succede niente. I pirati si rendono conto che la ragazza non ha il sangue di Turner e iniziano a litigare. Approfittando della confusione, Will riesce a raggiungere Elizabeth e a portarla via insieme al medaglione. Nella grotta resta però Jack, catturato da Barbossa che non crede ai suoi occhi, vedendo davanti a sé, vivo, l’uomo che aveva abbandonato su un’isola deserta con solo una pistola e un solo colpo, quello che gli doveva servire per uccidersi quando fosse giunto alla disperazione. Ora Sparrow contratta col suo vecchio equipaggio: darà loro la possibilità di tornare vivi, perché lui – al contrario di loro – conosce l’identità del vero figlio di Turner. Sulle tracce dell’Interceptor, la Perla Nera la raggiunge perché nessuna nave è veloce quanto lei. Dopo un furibondo cannoneggiamento in cui l’Interceptor viene distrutta, i superstiti vengono portati sulla nave pirata. Will stringe un ingenuo patto con Barbossa per salvare Elizabeth, confessando di essere lui l’erede di Sputafuoco, mandando così a monte i piani di Sparrow. Quest’ultimo ed Elizabeth vengono abbandonati sull’isola dove già una volta Barbossa aveva lasciato Jack, mentre la Perla Nera riguadagna il mare aperto verso la Isla de Muerta. Elizabeth, conscia di essere ancora oggetto della ricerca della marina inglese, provoca un incendio nell’isola, convinta che qualcuno vedrà il fuoco da lontano. Effettivamente, Norrington si trova nelle vicinanze e salva i due. Convinto da Elizabeth, il commodoro parte all’inseguimento della Perla Nera. Invece d’ingaggiare un combattimento nella grotta dove Jack sa che si trovano attualmente i pirati, Sparrow propone a Norrington di andare lui a terra e di farsi poi inseguire per portare allo scoperto tutta la ciurma di Barbossa. Norrington, ignorando che i pirati non possono essere uccisi, accetta ma, al tempo stesso, decide di tendere una trappola ai filibustieri subito fuori la grotta, portandosi dietro i suoi fucilieri a bordo delle scialuppe senza farne parola a Sparrow, perché non si fida di lui. Elizabeth, che ha visto Norrington cadere in trappola senza essere riuscita ad avvisarlo, cerca di liberare Gibbs e la ciurma dell’Interceptor prigioniera degli inglesi. Nella grotta, prima del rito che dovrebbe sacrificare Will, compare Sparrow che informa i pirati della presenza inglese nella baia dell’isola. Consiglia ai pirati di affrontare Norrington prima di togliersi di dosso la maledizione, in modo da mantenersi ancora invulnerabili. Potranno impadronirsi senza colpo ferire della nave ammiraglia così che Barbossa potrà fregiarsi del titolo di Commodoro, mentre a lui, Jack, resterà la Perla Nera. Sott’acqua, gli immortali procedono camminando sul fondo del mare verso la nave che vogliono conquistare, passando sotto le lance che li aspettano in superficie. Nella grotta restano solo Barbossa e alcuni dei suoi uomini con Will e Sparrow. Jack non ha dimenticato la sua vendetta: sfida Barbossa a duello mentre Will impegna gli altri pirati rimasti, aiutato da Elizabeth, sopraggiunta sull’isola dopo esser riuscita a liberare Gibbs e i suoi. Mentre sulla nave infuria la battaglia tra i vivi e i Non-Morti e in mare Norrington si accorge che i pirati gli sono sgusciati tra le mani, abbordando la sua nave, in terraferma Barbossa sembra finalmente essere riuscito a sbarazzarsi di Jack Sparrow quando lo infilza con la sua spada: ma questi, qualche momento prima, aveva sottratto dal tesoro maledetto anche lui un pezzo d’oro, ricevendone in cambio la maledizione ma anche il dono dell’immortalità che lui sfrutta per qualche minuto prezioso che gli permetterà di compiere la sua vendetta. Dopo lancia la moneta a Will che si ferisce e la lascia cadere nel forziere bagnandola con il proprio sangue. Ricomposto il tesoro, ricevuto il sacrificio di sangue, la maledizione scompare e i pirati ritornano uomini che possono essere feriti e uccisi: Jack rivolge verso Barbossa la pistola con il colpo conservato per anni e spara. Sulla nave, i pirati si rendono conto di non esser più invulnerabili quando restano feriti o, addirittura, cominciano a morire. Presto le armi cadono e cominciano ad arrendersi ai soldati di Norrington. Gibbs e i suoi, intanto, hanno conquistato la Perla Nera, con cui fuggono sul mare. Will ed Elizabeth tornano a Port Royal con Norrington insieme a Jack Sparrow che viene arrestato perché pesa su di lui la condanna a morte per pirateria. Ma, con l’aiuto di Will e di Elizabeth, proprio mentre sta per essere impiccato, Jack sfugge ancora una volta a Norrington e, recuperato dalla ciurma di Mastro Gibbs, torna libero di solcare i sette mari, al comando della sua amata Perla Nera.

Photogallery  |  Videogallery

 

Trailer originale:

Trailer italiano:

Blooper / Errori nel film:

  • Nella scena in cui viene scelta la ciurma della nave di Depp, quando parlano con Anamarie, l’Interceptor che si vede sullo sfondo è senza vele spiegate ma appena dopo, quando viene indicata la nave, le vele sono spiegate.
  • Quando Elizabeth viene condotta per la prima volta nella grotta del tesoro sfoggia delle meravigliose labbra rossettate, come non sono mai state prima, nè lo saranno più dopo. Il tutto senza avere, verosimilmente, il beauty-case a disposizione :-)
  • Quando Elizabeth viene salvata, dall’affogare (all’inizio del film), da Jack è curioso notare come il medaglione che porta al collo si trova inizialmente in bella mostra, poi nascosto sotto le vesti, poi nuovamente in bella mostra ed infine nuovamente sotto le vesti. Detta come va detta: cambia ad ogni inquadratura!
  • All’inizio del film, dopo il sogno, Elizabeth apre il cassetto che contiene il medaglione. Sia questo che il fondo del cassetto sono ricoperti di polvere, ma nell’inquadratura successiva il medaglione è perfettamente lucido e scintillante.
  • Quando Elisabeth Swann e Jack Sparrow approdano sull’isola deserta, dopo essere stati buttati a mare dai pirati della Perla Nera, appena usciti dall’acqua, hanno i capelli e gli abiti già asciutti.
  • Durante l’assalto al forte da parte di Barbossa e di pirati della Perla Nera i soldati inglesi sparano più volte dallo stesso moschetto senza ricaricarlo.
  • Spoiler Quando Elizabeth è appena salita sulla Perla Nera per la prima volta, dopo essersi tolta il medaglione minacciando di buttarlo in mare, quando finalmente si accorda con Barbossa, quest’ultimo prende il medaglione e glielo rimette al collo SOPRA I CAPELLI, subito dopo però Elisabeth ha il medaglione perfettamente sistamato sotto i capelli pur non avendo avuto il tempo di sistemarsi.
  • Spoiler Nel duello finale fra Jack e il cattivo un braccio del capitano finisce più volte sotto i raggi di luna rimanendo normale senza scheletrire.

Curiosità: Lo sapevate che la frase finale di chiusura del film “Ora Portami all’orizzonte”, è stata ideata da Johnny la mattina che è stata filmata la scena? Parola di Jerry Bruckheimer!

 

Home << All about Johnny << Filmografia << Filmogarfia 2000/2009 << Potc 1

 

Comments are closed.