Translator

Italiano flagInglese flagFrancese flagTedesco flag
Giapponese flagRusso flagSpagnolo flagTurco flag

Siti Partners


Sito Sponsor

Pirati di Xandria

Angels in Action


Meets Johnny


Dark Shadows London Première
Cannes 2011
The Tourist Premeière Roma
Riprese di The Tourist
Festival di Venezia 2007

Tim Burton

10 Ottobre 2012: Cristina membro del nostro fans club, intervista Tim Burton al London Film Festival!
GUARDA IL VIDEO DELL'INTERVISTA A TIM BURTON | Ours Christina INTERVIEW TIM BURTON

Depp Heaven interview Tim Burtont
maggio: 2012
L M M G V S D
« apr   giu »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

Archivi del giorno: 6 maggio 2012

Graham King parla di ‘Dark Shadows: Johnny Depp era un ‘uomo con una missione’ / ‘Dark Shadows’ producer: Johnny Depp was a ‘man on a mission’

Johnny Depp si trasforma da una vita all’altra – ha interpretato poeta, pirata, poliziotto, truffatore, lucertola, killer, regista, astronauta e perfino (brivido) un ragioniere – ma, sorprendentemente, non aveva mai interpretato un vampiro fino a “Dark Shadows”, in cui interpreta l’aristocratico Barnabas Collins.

HC: “Dark Shadows” è storia – in onda sull’ ABC  con oltre 1.200 episodi di questa soap opera gotica -. Ma per la  maggior parte è sconosciuta. Questo potrebbe non importa affatto, però, perché nel tono, la trama e l’approccio, questo film è più di Tim Burton rispetto alla vecchia serie …

GK: Non c’è dubbio. Quando Johnny mi ha parlato per la prima volta di “Dark Shadows”, devo ammettere, non avevo idea di cosa fosse. Le persone dicono che questo è un remake della vecchia serie tv , ma non lo è realmente. Sento che è molto commerciale, è un film accessibile per le persone che vogliono divertirsi. Tim e Johnny ci hanno messo il loro timbro  e lo fanno diventa tutto speciale , per me essere coinvolti in questo – e in un film che è intrattenimento puro – è veramente bello.

HC: Questa è l’ottava collaborazione Burton-Depp ed entrambi sono profondamente consapevoli dei pericoli di ripetere se stessi. Questa è probabilmente una sana ansia a questo punto …

GK: Oh, assolutamente. Penso che ogni volta che vedi lo stesso  regista e lo stesso attore collaborare strettamente in  tanti progetti, l’ansia viene nel nostro lavoro. Conosco un paio di registi che amano lavorare con gli stessi attori e la ragione è che hanno una chimica certa, e si può certamente dire che sul set Johnny e Tim  sanno  quello che l’altro sta pensando. Hanno imparato a conoscersi così bene nel corso degli anni che è davvero bello vedere i due  insieme e trovare nuove storie da raccontare e in  modi da sfidare se stessi.

HC: Più di ogni altra stella del cinema della sua statura, Depp trova ruoli dove può immergersi nel trucco e nel costume. Hai lavorato con lui per la parte migliore di un decennio ormai, non desidera che si veda più di lui nei suoi film, per così dire?

GK: [Ride] Beh, ho avuto la fortuna di lavorare con Johnny un paio di volte in cui non aveva il trucco – “Rum Diary” e “The Tourist” – e lui è così versatile che può fare qualsiasi  ruolo. Quello che mi piace di “Dark Shadows” è il suo senso dell’umorismo. E, come sapete, Johnny, ne ha da vendere. Ci sono momenti nel film in cui la sua risposta alle cose – basta lo sguardo sul suo volto – sono divertenti. L’ho visto più e più volte e mi viene da ridere ogni volta …. Johnny è in grado di comunicare senza dire niente.

HC: Rob Marshall dice che Depp gli ricorda Valentino , una osservazione molto perspicace “il comando di espressione senza parole.».

GK: Credo, Valentino, o Peter Sellers anche. Ha quel tipo di umorismo, può fare qualsiasi cosa in un modo che fa ridere la gente.

HC: Depp è cresciuto amando “Dark Shadows” – in quel primo colloquio che ha avuto con lui, abbiate parlato di questo?

GK: Assolutamente sì, assolutamente. Ha iniziato a raccontarmi tutto, emozionatissimo. Pensavo, “Ma  di che cosa sta parlando?” Era assolutamente un uomo con una missione da svolgere: questo ruolo. Lo amava da quando era un ragazzino e ovviamente si vede nel film. Johnny ha amato ogni minuto nei panni di Barnaba.

Johnny Depp makes transformations for a living — he’s played a poet, pirate, cop, crook, lizard, killer, candymaker, astronaut and even (shudder) an accountant — but, surprisingly, he had never portrayed a vampire until ”Dark Shadows,” opening May 11, in which he stars as the aristocratic Barnabas Collins. The movie actually adds a second unprecedented role to Depp’s career list: Now he can say he’s been the producer of a Tim Burton film.

HC: The “Dark Shadows” name has a lot of history — ABC aired more than 1,200 episodes of the gothic soap opera – but it’s a blank spot for most moviegoers now. That may not matter at all, though, because in tone, plot and approach, this film is more about Tim Burton than the old series…

GK: No question, no question. When Johnny first talked to me about “Dark Shadows,” I have to admit, I had no idea what it was. It didn’t play overseas — it didn’t play in the U.K., that’s for sure, when I was growing up. Then obviously I did a lot of homework and looked into it and you know what, people say this is a remake of the old TV series but it’s really not. I feel it’s a very commercial, accessible film for people to go to and have a really fun time. Tim and Johnny put their stamp on it and when that happens it’s special and, for me, to be involved in that — and in a movie that is pure entertainment — is really nice.

HC: This is the eighth Burton-Depp collaboration and both of them are acutely aware of the dangers of repeating themselves. That’s probably a healthy anxiety at this point…

GK: Oh absolutely. I think whenever you see a director and actor working closely together on so many projects that [anxiety] happens quite a lot in our business. I know a couple of directors who like to work with the same actors and the reason is they have a certain chemistry; and you can certainly tell on set with Johnny and Tim that each of them kind of knows what the other is thinking. They’ve gotten to know each other so well over the years that it’s really great to see the two of them gel together and find new stories to tell and ways to challenge themselves.

HC: More than any other movie star of his stature, Depp finds roles where he can submerge himself in makeup and costume. You’ve been working with him for the better part of a decade now; do you wish you could see more of him in his movies, so to speak?

GK: [Laughs] Well I’ve been lucky enough to work with Johnny a few times when he’s not in all the makeup — “Rum Diaries” and “The Tourist” — and he’s so versatile that he can play any role. What I love about “Dark Shadows” is his dry sense of humor. And, as you know, Johnny carries that with him 24/7. There are moments in the movie where his response to things — just the look on his face — are hilarious. I’ve seen it over and over again and I laugh every time…. Johnny can deliver lines just without saying anything.

HC: I remember Rob Marshall saying Depp reminds him of Valentino when it comes to his “command of expression without words.” I thought that was a very insightful observation.

GK: I think, Valentino, that’s a really good analogy but to me he’s Peter Sellers as well. He has that kind of humor about him, where he can do anything in a way that makes people laugh.

HC: Depp grew up loving “Dark Shadows” — was that apparent in that first conversation you had with him about this project?

GK: Absolutely, yes, absolutely. He started telling me all of this, with a lot of excitement. I was thinking, “What is he talking about?” He was absolutely a man on a mission to play this role. He loved it when he was a kid and obviously it shows in the film. Johnny loved every minute of being Barnabas.

– Geoff Boucher

Fonte | Commenta sul forum.

Dark Shadows – L.A. Press Junket & Press Conference

Prima foto di Johnny alla press junket di Dark Shadows a Los Angeles.

Aspettando l’inizio della press conference:

Thanks to JD-Zone.com!

Fonte || Commenta sul forum.

Johnny Depp on BBC Radio 1

Johnny Depp sarà ospite alla BBC Radio1 per promuovere Dark Shadows, il 10 Maggio.

 

Thanks to JD-Zone.com!

Fonte | Commenta sul forum.

Photo – Johnny Depp & Kristen Stewart

Una bellissima foto di Johnny  con Kristen Stewart all’interno di un locale. Non sappiamo con precisione dove e quando.

Commenta sul forum.

Dark Shadows – Curiosità sul costume di Barnabas indossato da Johnny Depp / Johnny Depp goes deep undercover for Burton’s ‘Dark Shadows’

Trovare costumi di Halloween non è probabilmente un problema a casa di Johnny Depp.

Sin dai suoi primi giorni di attività, l’attore ha firmato contratti che hanno permesso di mantenere il suo guardaroba grazie ai film. Tiene i vestiti in un archivio personale che è “correttamente catalogati, come quanto un qualsiasi archivio di un qualsiasi studio”, dice Colleen Atwood, costumista premio Oscar, che lavora spesso con Depp e il regista Tim Burton.

La loro ultima collaborazione è per “Dark Shadows” e come negli altri film di Burton, Depp quasi scompare sotto gli strati di tessuto e di trucco.

“Alla nostra prima prova,” ricorda Atwood, “tutti noi messi insieme abbiamo messo le dita sul costume e la parrucca, e poi Johnny ha iniziato allegramente a correre per la casa nascondosi negli angoli bui,  mentre Tim gli  scattava foto . “

Come il personaggio della serie originale, Barnabas/ Depp è sempre impeccabilmente vestito. “Non era un ragazzo casual”, dice Atwood. “Era un gentleman d’altri tempi, quindi non era una persona che bazzicava in una t-shirt e jeans.”

Gli Stivali del personaggio erano su misura, una rarità a Hollywood a causa della spesa. Una coppia può costare tra $ 2.000 e $ 3.000. La produzione ha avuto tre o quattro coppie di fatto, perché alcune riprese ha avuto luogo all’esterno anche se piove, e le coppie asciutte sono state tenute come cabio. Atwood ha copiato lo stile anni ’7o dopo  aver trovato la calzatura in un negozio vintage di Los Angeles.

La parrucca è ispirata al Barnabas della serie originale (interpretato da Jonathan Frid). Nei giorni in cui si sono girate alcune scene, sul capo di Depp era tenuta ferma con della colla.

Gli anelli scuri intorno agli occhi, che sono stati progettati per rendere il personaggio un aspetto più cadaverico, erano una combinazione di cinque colori che si sovrappongono.

Sulla pelle non aveva trucco bianco, ma una combinazione di tre colori di base che in realtà sono sul giallo, ma appaiono bianchi sullo schermo dopo che il film viene  desaturato. Harlow aveva bisogno di un colore che corrispondesse perfettamente alle protesi di  naso e orecchi che Depp indossava.

Più di un  set di denti sono state fatte per Depp: un po ‘più corti, un po’ più a lungi, un po ‘curvi. Uno per quando  Depp  apriva la bocca.

Burton ha pensato che fosse fondamentale che Depp avesse le unghie lunghe. “Tim ha voluto che Barnabas fosse tattile”, dice Harlow. “Il suo tipo di mani aprono la strada, come se sentissero le cose.”

Infine, il mantello che assomigliava a quello della serie originale. La camicia era a collo alto, per ricordare il 18 ° secolo.

 

Finding Halloween costumes is probably not a problem at Johnny Depp’s house.

Since his early days in the business, the actor has had it written into his contracts that he’s allowed to keep his wardrobe from movies. He stores the clothes in a personal archive that’s “properly cataloged, as much as any archive at any studio,” says Colleen Atwood, an Oscar-winning costume designer who often works with Depp and director Tim Burton.

Their latest collaboration is Friday’s “Dark Shadows,” a new spin on the gothic 1960s TV soap opera about 200-year-old vampire Barnabas Collins, who is freed from a coffin in 1972 and helps his family restart their fishing busines.

As in other Burton films, Depp almost disappears beneath layers of fabric and makeup.

“At our first fitting,” Atwood recalls, “we all got together, and we put the fingers on and the costume and the wig, and then Johnny started gleefully running around the house hiding in dark corners, and Tim was taking pictures of him.”

Here, Atwood and Joel Harlow, Depp’s longtime (and Oscar-winning) makeup artist, pull back the cape on Barnabas’ look.

Like the character in the original series, Depp’s Barnabas is always impeccably dressed. “He wasn’t a casual guy,” Atwood says. “He was a gentleman from another time, so he wasn’t someone who hung around in a T-shirt and jeans.”

The character’s boots were custom-made, a rarity in Hollywood because of the expense. One pair can cost between $2,000 and $3,000. The production had three to four pairs made, because some filming took place outside in wet weather, and dry pairs were kept on standby. Atwood based the footwear on a 1970s-style boot she found at an LA vintage store.

The wig was inspired by the Barnabas from the original series (played by Jonathan Frid). On days requiring heavy action, Depp’s bangs were held in place using glue.

The dark rings around his eyes, which were designed to make the character look more cadaverous, were a combination of five overlapping colors.

Depp’s skin paint is not white, but a combination of three colors of foundation that are actually off-yellow, but appear white onscreen after the film is desaturated. Harlow needed a color that would seamlessly match the nose and ear prosthetics Depp was wearing.

Multiple sets of fangs were made for Depp: some shorter, some longer, some curved. One set worked by dropping into place whenever Depp opened his mouth.

Burton thought it was crucial that Depp have long fingernails. “Tim wanted Barnabas to be tactile,” Harlow says. “His hands sort of lead the way, like they’re feeling things out.” Onto the ends of Depp’s fingers was glued a cap, similar to the shape of a golf tee. A fake tip made out of silicone was placed over the top, and a gnarly fake nail was glued on to complete the look.

Fonte | Commenta sul forum.

Dark Shadows “Man Behind the Shadows” HD

Altro video di Dark Shadows, in cui potrete vedere il Backstage del film, con tutti i protagonisti: Johnny Depp, Michelle Pfeiffer, Eva Green, Helena Bonahm Carter, sotto la direzione di Tim Burton. Il film uscirà il prossimo 11 maggio, in contemporanea mondiale.

 

Commenta sul forum